Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Confavi risponde all’Italcaccia

| 25 marzo 2008 | 6 Comments

Come ci è stata inviata e così la pubblichiamo
********

Thiene, lì 21 marzo 2008
Il Presidente dell’Italcaccia probabilmente vive in un altro mondo, oppure perde preziose occasioni per evitare di rendere di dominio pubblico la sua scarsa informazione. Come abbiamo già scritto, CONFAVI non ha partecipato alle ultime iniziative di cui si sono resi protagonisti i “quattro moschettieri”, semplicemente perché non invitata. Quindi l’assenza dell’Italcaccia dagli ultimi incontri sarà stata motivata da ben altre ragioni.
In ogni caso, a differenza dell’atteggiamento “ad escludendum” del presidente dell’Italcaccia, CONFAVI non ha nessuna preclusione nei confronti di nessuna associazione e si rende disponibile a partecipare a qualsiasi tavolo purchè si parli e si agisca per il bene della caccia e dei cacciatori italiani.
Non serve che l’on. Gargano ci ricordi quel poco che ha e quel poco che rappresenta, lo sappiamo tutti benissimo. Come sappiamo che la dignità di un’associazione venatoria  non è data da un riconoscimento avuto prima o dopo l’entrata in vigore della 157/92 (il Consiglio di Stato non ha dato ragione ai ricorrenti e non ha sospeso il riconoscimento CONFAVI), ma dalla sua capacità di proporre idee e soluzioni che permettano ai cacciatori italiani di tornare ad andare a caccia in modo dignitoso.
Maria Cristina Caretta
Presidente nazionale CONFAVI

Category: CONFAVI, Italcaccia

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giusti Giacomo scrive:

    E come al solito,risposta ponderata, e veritiera, a chi dovrebbe contare meno del due di briscola!!!!

  2. alessio bitossi scrive:

    bravi… continuate a fare a morsi l’uno contro l’altro!

  3. Giusti Giacomo scrive:

    Scusa Alessio, ma non ho capito(sono un pò duro a comprendere)ma che morsi? A chi?

  4. Gionni scrive:

    Alessio qui non morde nessuno. La Confavi vuole sedersi ad un tavolo con tutti per parlare effettivamente di CACCIA e non di quote da spartirsi in basa agli iscritti che ogni associazione possiede. Tutte le associazioni hanno paura di vedere diminuiti i propri introiti con il riconoscimento della Confavi essendo tuttoggi la seconda associazione riconosciuta in Italia per numero di iscritti. E’ fin troppo lampante che il riconoscimento di questa associazione porta via denari sicuri alle altre. Quanti iscritti ha l’Italcaccia? Se aumenta il numero delle persone tra le quali si deve dividere una torta automaticamente ne tocca meno a tutti tranne a quelli che finora non hanno mai preso niente. Medita amico cacciatore; è solo questo il vero motivo per cui non si vuole riconoscere la Confavi che in fin dei conti è l’unica associazione venatoria italiana a difendere i diritti dei cacciatori. Vorrei ricordare affinchè nessuno dimentichi che la colpa di questa legge vigente in Italia, la 157/92, è esclusivamente della Federcaccia e dell’Arcicaccia. Hanno venduto la pelle dei cacciatori per paura dei referendum anti caccia degli anni 90. Meditate tutti giovani e meno giovani e poi associatevi con chi effettivamente difende i veri valori della caccia.
    Gionni Lucca

  5. egisto.bersani scrive:

    Ragazzi ho deciso! La bionda ha sempre ragione ,èd è verooo !!! Leggete cosa propone CONFAVI io mi associo, ciao a tutti.

  6. Giusti Giacomo scrive:

    E’ci credo Egisto!!!!!!!!!Sono daccordo anch’io!!!!

Leave a Reply


7 + = 13

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.