Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

ASCN, Lettera aperta

| 13 marzo 2008 | 10 Comments

LETTERA APERTA
Come sempre avviene nel periodo pre-elettorale, si intensificano gli attacchi da parte del WWF e tutte le sigle ANIMAL-AMBIENTALISTE contro la caccia e la classe politica che accenna a migliorare la tanto chiacchierata legge sulla caccia.
Non c’è che dire, un bel esempio di mistificazione che rivela la vera molla che muove la subcultura animalista, rivelando un profondo odio contro il genere umano.
Come se ciò non bastasse, nei diversi comunicati stampa e siti web, annotiamo ancora una volta gli attacchi spropositati di ARCICACCIA contro l’Onorevole Berlusconi con l’accusa di bracconaggio elettorale, dilettantismo e demagogia, per aver dichiarato, in un’agenzia di stampa, che, in caso di vittoria alle urne, si sarebbe interessato ad aggiornare la legge 157 secondo gli indirizzi europei.
Non vogliamo proporci a difensori dell’Onorevole Silvio Berlusconi il quale ci sembra perfettamente in grado di farlo da solo quando e se lo riterrà opportuno, ma non possiamo che irritarci quando leggiamo dichiarazioni gratuite e palesemente in mala fede di un tale personaggio che, come è ARCINOTO, il Presidente Arcicaccia, è come un’anguria, “verde fuori e rosso dentro”, dimenticando che la tanto discussa legge 157/92, è figlia sua e dei suoi compagni di partito.
Volutamente dimentica che dal 2006, anno in cui al governo di centro sinistra si è insediato, abbiamo assistito al proliferare di Parchi, ZPS, SIC e ZSC, mal applicate ed ancor peggio regolamentate; all’inasprimento delle formalità richieste nelle visite mediche per il rilascio o rinnovo del porto d’armi, senza alcuna utilità pratica; al passaggio forzoso dell’organo scientifico I.N.F.S sotto il controllo del Ministero Territorio Ambiente (PECORARO SCANIO) e al suo completo dissesto, causando le dimissioni del Dott. Toso e il suo commissariamento.
La legge quadro 157/92, ha fatto il suo tempo e ha creato tanti guasti, in alcune regioni il cacciatore ha già provveduto a mettere in pensione l’organo che a suo tempo l’ha partorita, così come terrà nella debita considerazione tutti coloro che si ostinano a mantenere norme assurde che sono state e lo sono tuttora, causa di grave malcontento e disgregazione della categoria.
Il Presidente
Dott. Francesco Lo Cascio

Palermo, lì 10/03/2008

Category: Arcicaccia, ASCN

Comments (10)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Fabio Vari scrive:

    Egregio Dott. Lo Cascio, condivido in pieno la sua analisi. Vorrei soltanto aggiungere che lo scopo di Pecoraro Scanio e della sua Gang è stato sempre e soltanto quello di disarticolare e gettare confusione, creare scontro e generare conflitti. Nulla, mi creda, è stato casuale nella vita di questo signore e dei suoi accoliti. Il resoconto della sua politica e di chi ostinatamente e per interesse l’ha voluto sostenere in tutti questi anni lo abbiamo oggi leggendo i giornali. Un paese praticamente fermo in tutto, da 20 anni a questa parte.., proprio con l’arrivo di questi strani soggetti.
    Certo l’obiettivo ultimo non è mai stato quello di chiudere la caccia ma esclusivamente di condizionarla pesantemente al punto da obbligare molti dei seguaci di diana a mollare.
    Per il presidente di ARCICACCIA le mie sarebbero soltanto parole sprecate. Arcicaccia, ormai, non è più un’associazione di cacciatori ma esclusivamente una parvenza, un lontano ricordo. La legge 157 è stata sicuramente il frutto di una loro astuzia che ha tratto vantaggio dal clima politico confuso del momento e dalla profonda impreparazione e divisione delle associazioni venatorie.
    Oggi si cerca lentamente di risalire la china, con fatica, e ciononostante mi sembra di capire che il vento sta cambiando a nostro favore. Lo dimostrano gli interventi sempre più scomposti e di routine dei cartelli animalisti.
    Riusciremo sicuramente a riprenderci molte delle cose che ci hanno tolto (almeno quelle più ragionevoli) ma a condizione di realizzare veramente un’unità di intenti e di associazione..

    Distinti saluti

    Fabio VARI

  2. Giusti Giacomo scrive:

    Anch’io la penso come Fabio,i grossi danni(non solo alla caccia ma più che altro all’ambiente)sono cominciati da quando è venuta fuori questa gentaccia.Penso anche, che fino a quando le persone si faranno infinocchiare da TV e giornali,non capiranno i danni, che stanno causando a tutta l’Italia.Mi sono accorto anche, che il vento stà un pò cambiando a nostro favore.SPERIAMO!!!!!!

  3. renzo scrive:

    Sta cambiando, sta cambiando… state certi. Ho sentito e sento, anche e soprattutto tra i colleghi di lavoro, tra gente che conosco, da parte di persone che fino a ieri mi guardavano come fossi Bin Laden ,se uscivo con il fucile in spalla ed il cane a fianco, che l’atmosfera nei riguardi della caccia e del cacciatore sta cambiando. Non siamo visti più, dai più, come gli assassini da emarginare. La gente non è così stupida come certi personaggi sono convinti che sia. La gente è capace d seguire una moda come un branco di pecore,( perche di moda si tratta ) ma al momento di guardare in faccia la realtà è capacissima a riflettere. O Dio, qualche stupidone resta… ma anche il Padre Eterno ci ha messo 7 giorni per creare l’universo… poi si è finalmente riposato Personalmente sono fiducioso… In bocca al lupo a tutti i Cacciatori .

  4. Giovanni Fidc scrive:

    Però, anche a costo di essere ripetitivo, mi preme dire che prima dobbiamo cambiare NOI come cacciatori, NOI come cacciatori in seno alle associazioni venatorie(mah..). E’ bello ciò che dice Renzo e sono cose che ho notato anch’io ultimamente. Magari arrivasse la famosa folata di vento foriero di buone nuove per tutto però, sia per il mondo venatorio, che per tutto ciò che ruota intorno a noi,in modo particolare per quel che riguarda la vita quotidiana. Come dice bene Renzo, la gente sta cambiando parere, ma ancora c’è parecchio da fare per informare la pubblica opinione che non conosce il nostro mondo e non basta credo solo un canale Sky, ci va l’opera paziente dei nostri sindacati che ovviamente sono le associazioni venatorie. Io ci spero, che posso farci, forse sono un sognatore !!!
    Giovanni

  5. ezio scrive:

    Cari Renzo e Giovanni so che già voi lo fate… Bisogna ribattere colpo su colpo alle fesserie che scrivono o dicono certi personaggi… Mai lasciargli l’ultima parola.
    Proprio oggi è stata pubblicata su un giornale locale di discreta tiratura la mia replica ad una rappresentante della LIPU la quale aveva scritto che la caccia è immorale.
    Semplicemente gli ho detto che se come crede lei e i suoi accoliti io sono un animale e pure della peggior specie, allora ho pieno diritto di cacciare i miei “simili” come già fanno tranquillamente e da sempre tra di loro. Se invece, come io credo, sono un essere “superiore” avrò altrettanto ben diritto di cogliere i frutti rinnovabili che la natura mi offre. Con attenzione ed intelligenza è ovvio!!
    Punto e a capo, avanti un altro/a.
    Probabilmente l’interessata e quelli come lei non cambieranno mai idea ma tutti gli altri potranno farsi un altro punto di vista e non dare per scontato ciò che dicono nei nostri confronti i soliti noti.
    Cordialità.
    Ezio.

  6. Fabio Vari scrive:

    Ciao Ezio…permettimi di darti del tu… e tu a me! In aggiunta soltanto a ciò che affermi, mi preme proprio mettere l’accento sul fattore informazione e su “altro punto di vista”.
    Più volte ho ribadito da questo sito come sia importante informare e far conoscere il mondo della caccia per offrire a chi ascolta una prospettiva di informazione diversa ma serena, pacata e mai scomposta. Bisogna imparare a comunicare soprattutto in un momento in cui il cartello animalista è in affanno ed in difficoltà oggettiva, di evidente appannamento. Oggettiva perchè la storia italiana ed europea sta presentando il conto della loro politica ventennale, fatta spesso di inganni e pressappochismo.., di una miopia di prospettiva e di soluzione ai problemi non solo legati all’ambiente ma anche del nostro quotidiano (tasse, energia, infrastrutture..ecc..ecc…). Un esempio?
    Oggi Pecoraro Scanio ancora una volta ha ribadito il suo estremo no al nucleare! Posizione per carità legittima!..ma è di prospettiva? Una benzina che è arrivata a € 1.40 ed oltre, servizi legati al riscaldamento in continua salita., ecc..ecc.. Ed il lavoro? E le imprese?
    I Verdi in Italia si affermano come lobby per accaparrarsi fette consistenti di potere e di denaro derivanti proprio dall’acquisizione di rendite (i parchi, non tutti per la verità, sono stati uno formidabile strumento a questo scopo!!- vedi all’uopo i finanziamenti pubblici!!!)
    Hanno dominato in quanto hanno lavorato con pazienza, ponendo le loro pedine ai posti giusti e organizzandosi con scrupolo per poi sferrare l’attacco con una strategia precisa, sapiente e fatta di alleanze importanti (l’ex PCI in netta flessione ai fini anni ’80..ricordate?)
    Le nostre associazioni nel frattempo,invece di capire e di organizzarsi a loro volta, dormivano beatamente…magari su un letto di allori. Ritenevano che nulla potesse cambiare, che tanto le cose sarebbero continuate allo stesso modo..e mentre loro si rinchiudevano nei loro orticelli gli altri creavano unità di intenti, obiettivi e soprattutto una precisa politica di indirizzo anche economico.
    La storia, al contrario, dimostra che posizioni di potere sono destinate sempre a “cadere” se non hanno la capacità di rinnovarsi e di anticipare le evoluzioni culturali e di costume (naturalmente in democrazia!!).
    Ora finalmente abbiamo la nostra chance: APPROFITTIAMO!!!!

    Un caro saluto

    Fabio VARI

  7. ezio scrive:

    Caro Fabio Vari, poi mi spieghi anche come faccio a non essere d’accordo con te!!
    Un caro saluto a te, a tutti i “C”acciatori ed auguri di Buona Pasqua a chi è di fede cristiana.

  8. renzo scrive:

    Gentile Fabio Vari… posso anche io esternare un ..”tu”? Certamente tu farai lo stesso. Siamo colleghi cacciatori ,o no ?
    La penso esattamente come te per quanto riguarda i verdi, non ho nemmeno il coraggio di scriverlo maiuscolo, come non riesco a nominare il loro leader senza svenire per l’odio . Ma voglio aggiungere una cosa, vedi io sono per natura abbastanza ottimista, e quello che ho scritto poco sopra ,forse lo dimostra; i nostri “amici ” non solo hanno creato lobby a scopo di lucro e potere, ma hanno preso in giro per anni e anni il popolo Italiano ( questo si maiuscolo ) in nome di un’ecologismo da operetta, alla celentano, per intenderci…
    Nessuno pensa che la più grande delle centrali nucleari è sita in Mentone ? A pochissimi km dall’Italia ? Se ,speriamo proprio di no , succedesse qualcosa in quel sito, saremmo fregati! Lo sapete tutti che i venti e le perturbazioni varie vengono per la maggior parte da ovest, quindi….. il gioco sarebbe fatto. !
    Loro dagli anni settanta ottanta dopo i vari digiuni alimentari….., manifestazioni con i fiorellini ed il sole che si fa una risata dipinti su bandiere ,che di bandiera non ha proprio nulla, hanno imposto all’Italia tutta una moda di ambientalismo becero e falso, che li faceva però avere soldi, fama ,posti di potere. Come Tu meglio di me hai detto.Si sono visti però risultati concreti dove le mani le hanno messe i cacciatori e amici (veri) dei cacciatori.
    Concludo, perche altrimenti mi ammalo di fegato, con una speranza…. Al Capone lo hanno messo in galera per le tasse non pagate e non per gli omicidi…….tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino.
    Chi vuol capire capisca
    Buona Pasqua a tutti E IN BOCCA AL LUPO .
    Ciao da Renzo

  9. Fabio Vari scrive:

    Ciao Ezio! Un saluto anche a te ed un augurio di buona Pasqua. Un augurio di buona Pasqua a tutti i cacciatori ed a coloro che, pur non essendo cacciatori, hanno comunque il coraggio di ascoltare e di confrontarsi anche con le ragioni degli altri…soprattutto di chi è cacciatore..

    PS: Che ne pensate dell’intervento del presidente di Arcicaccia???

    saluti a tutti

    Fabio VARI

  10. ezio scrive:

    Caro Fabio Vari, Veneziano nei suoi ultimi interventi, come tutti, dice cose condivisibili o meno. Dipende poi da come e con quali occhi si leggono gli scritti in questione.
    Come hai visto tu stesso, qualcuno dice che sta facendo propaganda elettorale, altri però potranno replicare: “non più di nostri dirigenti di varie associazioni che ad ogni piè sospinto incitano a votare Berlusconi”…
    Altri ancora o i medesimi dicono che vuol far chiudere la caccia ai migratori. Qualcuno potrà replicare che sta invitando solo alla prudenza esponendo sicuramente il suo pensiero ma anche quello, ad es., di Federcaccia che, in attesa di diventare un’associazione paesana per il tiro alla fune, oggi proprio solo 4 iscritti non li conta ancora…..
    E così via discorrendo…. Come sai l’obbiettività è un bene prezioso e molto nascosto, soprattutto per chi è accecato da questa o quell’altra fede.
    Ciò che mi ha divertito veramente però è stato aver avuto la conferma definitiva che la Brambilla è animalista!! Non conservazionista… alla Wilderness, non protezionista… alla, che ne so…Legambiente, per citarne una delle meno integraliste, ma proprio A-NI-MA-LI-STA!! Con tutto ciò che ne sonsegue…
    Prodi ci aveva rifilato Pecoraro come ministro dell’ambiente, speriamo che Berlusconi non assegni la stessa “cadrega” alla signora di cui sopra…mah…
    Visto poi che ormai ho constatato che la mia parola non vale più di uno straccio, in quanto le sono venuto meno ormai varie volte da quando continuo ad intervenire su temi politici su un sito di “CACCIA”, nonostante mi fossi ripromesso di non farlo più, mi voglio sputtanare definitivamente e (forse) irrimediabilmente facendo anch’io la mia bella campagna elettorale, URLANDO:”FORZA BOSSI, MARONI, CASTELLI, CALDEROLI & C.!!!! SUPERATE IL 50% CHE SOLO UN FEDERALISMO ASSOLUTO CI POTRA’ SALVARE!!!” ;-))
    E’ tutto troooppo divertente!! Dal mio punto di vista se non la si prende così ci sarebbe da piangere e non mi pare proprio il caso…..
    Regineee, quando arrivateeee!!!! Che voglio dimenticare sta macedonia e sognare almeno ancora una volta….
    Ezio.

Leave a Reply


+ 3 = 7

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.