Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Ass.venatorie: proposta Fidc

| 4 febbraio 2008 | 10 Comments

 Il presidente di Federcaccia, Franco Timo, ha inviato a Libera Caccia, Anuu ed Enalcaccia una bozza di protocollo per una convergenza programmatica tesa alla ricomposizione del mondo venatorio italiano. Il documento prospetta un “mutato quadro generale cui ha fatto riscontro un nuovo modo di essere cacciatori e di andare a caccia”. Tale quadro “dev’essere finalizzato all’ottenimento di pari dignità ed opportunità della caccia e dei cacciatori italiani rispetto al popolo venante di tutta Europa. Queste considerazioni generali, il riconoscimento del ruolo svolto nell’interesse della caccia dalle Associazioni venatorie nazionali, il fatto che il numero dei cacciatori subisce una progressiva diminuzione impongono alle stesse Associazioni venatorie del nostro Paese una specifica convergenza nell’analisi, nelle prospettive, negli obiettivi. La convergenza programmatica delle Associazioni venatorie italiane deve rappresentare una valida base su cui operare per la ricomposizione del mondo venatorio del nostro Paese”.
Il testo riporta, infine, i principali temi sui quali devono convergere l’attenzione e l’impegno delle Associazioni venatorie italiane firmatarie, tra cui la verifica dell’applicazione della 157/92, la promozione del volontariato e della Protezione Civile e la garanzia a tutti gli associati di servizi comuni in tema di assistenza e tutela assicurativa.�

Category: ANLC, ANUU, Enalcaccia, Federcaccia

Comments (10)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. ezio scrive:

    E’un decennio che ci giriamo intorno … alla fine nascerà sta unica associazione??!! Io come molti ormai sanno e per quel poco che conta farò salti di gioia!!
    Cordialità. Ezio.

  2. Giovanni Fidc scrive:

    Qualcuno negli anni passati, cantava una canzone che per quanto riguarda l’unione delle associazioni venatorie è tutto un programma caro Ezio. La canzone diceva così..Illusioneeee
    dolce chimera sei tuuuuuuu…… Non ricordo altre parole, ma le prime la dicono lunga no?
    Fino a quando non si metteranno nella testa che bisogna fare gli interessi del cacciatore e non quelli di bottega, siano associativi che politici, saremo nella melma sempre di più. Quindi cari dirigenti delle nostre care associazioni venatorie, invece di comportarvi come si fa in politica….datevi una mossa che sarebbe anche ora. Avete perso tanto terreno è ora di riguadagnarlo e di riguadagnare la fiducia del Cacciatore o no? Mah….sarà…..
    Giovanni Aiello

  3. Baghy scrive:

    Ma come? Fate la guerra con vari ricorsi contro la Confavi e adesso volete ricostruire l’Unavi e addirittura senza l’Arcicaccia?. Ma bravi!!!!!!

  4. ercolini valerio scrive:

    Tanto fumo e niente arrosto.Una proposta seria e’quella di modificare la legge 157/92,con la repressione del legame del cacciatore al territorio per quanto riguarda la caccia alla selvaggina migratoria,da svolgersi in tutta Itala,ed inserire nel calendario nazionale venatorio la caccia ai piccoli uccelli,(fringuello,pepola,frosone,storno ecc.ecc..Il legame del cacciatore al territorio a mio parere deve avvenire solo per la selvaggina stanziale da praticarsi negli ATC.Amio modo di vedre questa e’una proposta seria che andrebbe incontro alle aspettative del mondo venatorio.Poi si potra’anche accorpare tutte le associazioni venatorie,(dico tutte),per il bene della caccia e dei cacciatori.

  5. Giusti Giacomo scrive:

    Baghy,ma per farne cosa dell’ arci caccia?

  6. Giusti Giacomo scrive:

    Non sono piu’ da tempo in Federcaccia,ma la proposta del presidente mi piace, e molto!specie se si esclude l’arci caccia.

  7. ezio scrive:

    Se è vero che si vuol escludere Arcicaccia significherebbe che non si vorranno tenere in considerazione 61.000 (sessantunomila) cacciatori italiani….Lungimiranti eh?!
    Se così è allora si continua a lavorare per “dividere” piuttosto che per “unire” realmente….
    E poi l’unica novità vera sarebbe la costituzione di una unica associazione, tutto il resto mi pare aria fritta…
    Sbaglierò..
    Cordialità. Ezio.

  8. Giovanni Fidc scrive:

    Non posso che essere in pieno accordo con ciò che asserisce Ezio. Che diamine, ma allora si continua veramente a creare divisioni in seno al mondo della caccia. Così facendo si fa solo politica e basta, non è dividendo le forze dei cacciatori che si vincono le battaglie, invece di aprire dialoghi costruttivi che fa la Federcaccia? Erge dei muri, io sono iscritto alla Fidc, ma dall’interno la critico per i suoi comportamenti poco consoni ai tempi che viviamo, tempi in cui tutti ci danno addosso e noi che facciamo? Litighiamo tra noi, bella storia non c’è che dire.
    Giovanni Aiello

  9. Giusti Giacomo scrive:

    Tutto sommato posso anche essere daccordo anch’io con Giovanni e Ezio, e lo sono sicuramente,so benissimo che urge unire e non dividere,però non è che l’ arci caccia negli ultimi tempi abbia aiutato molto per unire!Saluti a tutti

  10. ezio scrive:

    Caro Giacomo, se vogliamo cambiare veramente qualcosa e soprattutto raggiungere degli obbiettivi, bisogna scordarci il passato, il bene ed il male che è stato fatto da TUTTI e concentrarci ORA su ciò che ci accomuna…
    I nostri politici, che spesso anche qui vengono criticati aspramente (giustamente) ma che hanno dimostrato saper raggiungere quello che a loro sta veramente a cuore mi pare che non facciano tanto gli schizzinosi quando si debbono coalizzare….
    Io solo a pensare alle nefandezze che hanno detto e fatto sulla caccia tutti quelli che avevano solo intenzione di farlo in questi ultimi 15 anni e vedere i nostri “dirigenti” centrali ancora oggi li a cincischiare sul da farsi mi pare di vivere sulla luna…
    Ripeto, sarà solo un mio problema…
    Sempre cordiali saluti.
    Ezio.

Leave a Reply


6 + 3 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.