Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

15.000 firme contro art. 842

| 31 gennaio 2008 | 9 Comments

LAV: 15 MILA FIRME CONTRO DOPPIETTE IN TERRENI PRIVATI

ansa_ambiente.gif(ANSA) – ROMA, 30 GEN – Sono 15 mila le firme di cittadini raccolte in poco piu’ di quattro mesi per sostenere la proposta di legge 1668 per l’abolizione del diritto di accesso dei cacciatori ai terreni privati, previsto dal codice civile, che autorizza i cacciatori a non rispettare una proprieta’ privata. Lo annuncia la Lav, alla vigilia della chiusura della stagione venatoria 2007-2008. Un bilancio tragico quello di quest’anno, spiega la Lav, considerando anche i danni degli incendi estivi. E la chiusura del periodo di caccia non coincide poi con l’ inizio di una tregua per gli animali selvatici: ”In alcune province italiane proseguono i piani di controllo della fauna selvatica – ricorda Massimo Vitturi, responsabile nazionale Lav caccia e e fauna – e cio’ significa che caprioli, cinghiali, volpi, nutrie continueranno ad essere uccisi perche’ considerati troppo numerosi sulla base di discutibili conteggi effettuati dagli stessi cacciatori o perche’ predatori di animali (lepri e fagiani) di primario interesse delle doppiette”.
Mentre Ciro Troiano, responsabile Osservatorio zoomafia Lav parla di ”illegalita’ e danni alla fauna e all’ambiente commessi dai bracconieri”, a cui sono legati commerci di animali, vivi e morti. Secondo Troiano ”la vendita di animali imbalsamati e il traffico di fauna per l’ alimentazione umana muovono un giro d’affari illegale stimato in circa 5 milioni di euro”. (ANSA). Y62-GU
30/01/2008 17:28

Category: LAV

Comments (9)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giovanni Fidc scrive:

    Uno solo può essere il commento a quanto asserito dalla Lav. Ma è meglio che non lo esterno. Solo una cosa voglio dire ancora a qualche lavvino racconta palle. Se parlate di irregolarità…di bracconaggio….che cavolo fanno le vostre “eroiche” guardie oltre che a perseguitare il cacciatore, ma solo di giorno è ovvio, si perchè di notte facciamo servizio solo noi delle associazioni venatorie assieme alle guardie della provincia, parlo per quanto riguarda la provincia di Torino almeno. Ma chiedo a chi di competenza di recriminare alle balle di lav e associazioni consorelle, qua mi pare che ci leggiamo solo noi.
    Giovanni Aiello

  2. Baghy scrive:

    Ma di chi sono 15.000 firme contro la 842? Vuoi vedere che i proprietari terrieri nulla o poco sanno di queste cose? Gli strumenti per impedire l’accesso nelle proprietà private sono inseriti nelle leggi regionali e a quanto sembra interessa a poche persone, pertanto è da deurre che anche in questo caso i pseudoambientalisti pe non dire di peggio, vogliono comandare a casa d’altri

  3. Giovanni Fidc scrive:

    Credo che sia anche così Baghy. Ma lo scopo principale prefisso è solo quello di impedirci di andare a caccia e basta. Sei d’accordo su ciò? Se mai dovesse passare simile cosa possiamo appendere il fucile al chiodo e andare a fare altro. Voglio vedere che faranno adesso le nostre Associazioni e cosa faranno i politici “amici” del cacciatore. Credo nulla come sempre, oppure visto che siamo in odore di elezioni future, salterà fuori il solito buontempone “nostro amico” e tirerà fuori dal suo magico cilindro la soluzione per ogni cosa.
    Vedremo caro Baghy….vedremo!!!
    Giovanni Aiello

  4. macc scrive:

    un saluto a tutti voi , e la prima volta che leggo i vostri argomenti . Mi a fatto veramente piacere leggere le vostre opinioni. grazie a voi tutti Macc.

  5. eugenio scrive:

    ma non hanno di meglio da fare? Perchènon ra ccolgono firme per far rispettare le percentuali di Legge sulla destinazione dei territori per la creazione dei parchi? Lo sapete che in Campania il territorio è per il 70% destinato a parco,aree protette,
    ripopolamento, ecc.. Però in queste zone si può in parte edificare per favorire il turismo.!!!!!!!!Lascio a tutti voi i commenti,ciao eugenio

  6. emiliano scrive:

    mah….che dire…e le nostre associazioni venatorie che fanno?(oltre ad aumentarci ogni anno l’assicurazione) DORMONO!!!! Ma se passa quest’ennesima assurdita’insieme all’altra sul rilascio del porto d’armi abbiamo finito di andare a caccia… e loro hanno finito di stare nelle loro comode poltrone stipendiati da noi….SVEGLIA!!!!!

  7. Baghy scrive:

    Forse amici cacciatori questi …… e non aggiungo altro non sanno o fanno finta di scordare che uno dei 2 referendum nazionali abrogativi contro la caccia riguardava proprio l’art. 842 e forse fanno finta di di non sapere che i cittadini Italiani in quella occasione si sono espressi loro sfavore. Ora io non sò se un requisito referendario può essere ripresentato o comunque riproposto con delle petizioni popolari ma ritengo proprio di no.Comunque come ho già detto qualche tempo fà, se dovesse accadere l’esatto contrario dobbiamo mobilitarci per fare applicare dagli agenti di controllo l’art.842 a tutti. Per essere chiari non dovremo più vedere mountainbike nelle strade poderali, i gitanti della domenica nei prati a fare picnic, raccogliere funghi,castagne, noci,sottofrutti di bosco, fiori anche se consentita la raccolta,camminare lungo sentieri non preventivamente inseriti in mappa e tutto quello che la lagge attraverso l’art.842 prevede, perchè se il cittadino comune sapesse che per fare anche una di queste attività deve munirsi dell’autorizzazione del proprietario del fondo interessato si guarderebbe bene di aderire a questa iniziativa. Ecco io credo che prima di tutto noi dovremmo informare i cittadini neutrali che prima di firmare la petizione si interessassero dei rischi che comporterebbe questa modifica all’art.842.In bocca al lupo a tutti Baghy

  8. ezio scrive:

    Aggiungo a quanto scritto da Baghy… moto e auto fuoristrada, raccogliere insalatina ed erbette varie nei campi altrui,appartarsi con l’amata/o (lasciando poi gli scarti del “divertimento” a terra….)………..Ottima idea Baghy, avanti così!!
    In bocca al lupo. Ezio.

  9. macc scrive:

    ciao a tutti voi , mi associo alle considerazioni che avete fatto , in piu’ aggiungo che grazie anche ai signori (putt….ri) oserei chiamarli cosi. Da quest’anno mi sono ritrovato i cartelli con divieto di passaggio . In poche parole noi paghiamo e non possiamo passare, loro pagano e sporcano bè e proprio uno shifo scusate .

Leave a Reply


+ 6 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.