Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Tragedia di Montespertoli

| 28 gennaio 2008 | 1 Comment

Comunicato di Federcaccia Toscana – Sezione Provinciale di Firenze, relativo ai tragici fatti del 26\1\2008

Il dolore di un padre che perde il proprio figlio è punizione talmente straziante da meritare comunque il massimo rispetto , anche se questa perdita è causata proprio da un comportamento paterno a dir poco irresponsabile , ed a questo dolore la Federcaccia prima di tutto si associa con profonda partecipazione , soprattutto per la tragedia di una giovane vita incolpevole stroncata come è successo sabato 26 Gennaio 2008 a Montespertoli , in Provincia di Firenze . Non confondiamo però la mancanza di discernimento di una persona che avrà anche troppo tempo a disposizione per riflettere sui suoi errori con una generica accusa ai cacciatori , come sempre più spesso accade , una troppo facile accusa a tutto il mondo della caccia .
Le armi sono pericolose , la caccia è una attività pericolosa , tutti lo sanno , per questo solo rispettando le regole si possono evitare tragedie . Purtroppo quindi nessuna scusante per chi non rispetta le leggi , per chi , magari per la passione di far provare al figlio ed agli amici del figlio questa bellissima attività , non rispetta i criteri minimi di sicurezza , come non affidare un’arma carica ad un ragazzino . Non servono leggi più restrittive e complicate analisi mediche , noi cacciatori lo sosteniamo da tempo , ma solo il buonsenso e la consapevolezza dei rischi che si corrono , in modo da non trasformare una delle più belle ed antiche attività umane in una fonte di disperazione senza fine . Che tutto questo ci fatta riflettere e ci aiuti a comportarci in modo tale che queste cose non debbano mai più accadere.

Il Presidente
Dott. Massimo Fabbri

Category: Federcaccia, Toscana

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. renzo scrive:

    Anche se il pover’uomo non leggerà forse mai più questa mia , voglio comunque spendere una parola. Coraggio amico, sei stato punito molto duramente da un destino crudele, personalmente ti vorrei abbracciare forte se potessi, ma lo faccio ugualmente attraverso questo sistema freddo ed insensibile.
    Mi mancano le parole per essere con te e condividere il tuo dolore, non c’è da dire nulla e nulla si può dire. Siamo tutti con te,e con la Tua famiglia .
    Ciao e …forza !

Leave a Reply


3 + = 7

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.